Disturbo Bipolare

Disturbo Bipolare – Cos’è?

Il disturbo Bipolare o Disturbo Maniaco-Depressivo rientra all’interno dei disturbi dell’umore ed è spesso un aspetto silente nella depressione o in altri tipi di disturbi. Questo disturbo colpisce profondamente l’emotività.

Le persone che hanno queste reazioni passano spesso attraverso momenti di profondissima tristezza per poi improvvisamente arrivare a picchi di profondissima ed irreale accelerazione che colpisce i pensieri, i movimenti e la felicità esacerbata. Quindi si può passare spesso dal sentirsi al settimo cielo in fase maniacale al sentirsi disperato senza nessun motivo apparente, sentendo l’infernale depressione che investe l’essere. Esistono forme Miste del disturbo nelle quali la persona è sia profondamente accelerata ed ipomaniacale quanto profondamente disperata e depressa.

Esistono due tipi di disturbo Bipolare che prendono proprio il nome di Tipo 1 e Tipo 2 a seconda che la fase maggiore sia maniacale o depressiva e che in conseguenza a questa si instauri la fase contraria.

disturbo bipolare

I sintomi di chi soffre di Disturbo Bipolare nella fase Maniacale o Ipomaniacale che il paziente descrive sono svariati e non devono essere presenti tutti per caratterizzare questo momento

  • Disinibizione eccessiva, che porta spesso a comportamenti socialmente non accettati.
  • Presenza di euforia con la conseguente sensazione di poter fare qualsiasi cosa, che si innesca da pensieri che fanno credere di avere enormi potenzialità. Questo può portare impulsivamente a mettere in atto qualsiasi idea venga in mente alla persona, anche cose pericolose per se e per gli altri. Questo prende la forma di un vero e proprio delirio di onnipotenza.
  • In questo stato non è possibile portare avanti progetti di nessuna sorta, con l’accezione di minime cose. Il comportamento è disorganizzato ed inconcludente. Spesso sembra come se la persona non avesse grandi capacità d attenzione e lascia spesso ciò che fa a metà o ne inizia varie insieme. Molto spesso queste persone vengono aiutate dalla famiglia e dalle persone che hanno in torno che tentano di sopperire a questo problema che è psicologico in modo infruttuoso o con sforzi inverosimili.
  • Si instaura un livello di forte energia tanto che si riesce a stare senza mangiare o dormire anche per interi giorni.
  • Il desiderio sessuale aumenta in questa fase fino ad arrivare a stati di estrema necessità.
  • Spesso uno o più sensi fra vista, olfatto, tatto, udito; possono diventare vividi ed essere sentiti come migliori rispetto al solito.
  • Chi è vicino a loro può descrivere cambiamenti di personalità che da timide possono diventare aperte e giocherellone.
  • A volte si può arrivare ad un umore disforico nel quale la persona che soffre può essere irritabile ed arrabbiata; addirittura intollerante verso gli altri.
  • Può comparire la sensazione di essere perseguitati dagli altri o da qualcosa; fino ad arrivare ad una vera e propria convinzione delirante.
  • Il paziente in stato maniacale può descrivere questa fase come piacevole per via di tutti i sentimenti di onnipotenza, eccitamento; ma a volte si può descrivere come spiacevole per i sentimenti di discontrollo di se stessi.
  • Spesso l’Ansia può essere il fattore che carica lo stato maniacale o ipomaniacale

I sintomi nella fase Depressiva sono anch’essi svariati e non devono essere presenti tutti per forza, ne basta qualcuno per provare tali sensazioni.

  • L’umore è molto basso, si ha un sentimento che porta con se la mancanza di interesse e di piacere.
  • Si descrive una perdita del significato che prima aveva la vita per il paziente e si ha la convinzione che questa possa non dare più piacere. La vita appare profondamente dolorosa.
  • Il sonno e l’appetito aumentano o diminuiscono creando cambiamenti di peso e l’aumento di stress che creano profondi disagi.
  • Si hanno forti sensazioni di affaticamento e di perdita di energie.
  • Come conseguenza si hanno difficoltà di concentrazione.
  • Le fasi depressive possono generare un malessere tanto profondo che si può instaurare il desiderio di suicidarsi o da portare all’autolesionismo.

Si possono attraversare dei momenti di Fase Mista che possiedono contemporaneamente sintomi della fase della Depressione e sintomi della fase della Mania o della Ipomania.

Non esiste una unica causa e per questo viene ritenuto un disturbo ad etiologia mista, ovvero con fattori caratterizzanti dell’ambiente e della biologia infatti la familiarità. Persone che in famiglia soffrono di altri tipi di disturbo hanno più probabilità di avere un Disturbo Bipolare. Le moderne ricerche mostrano come il disturbo sia collegato maggiormente a fattori ambientali e relazionali, quindi più Psicologici.

Il disturbo è collegato anche al disturbo di personalità Borderline, che può essere un terreno fertile sul quale cresce la Bipolarità dell’umore.

Le ultime evidenze scientifiche hanno riscontrato che il lavoro sugli aspetti emotivi inconsci per lo Psicologo tramite la Psicoterapia Psicoanalitica hanno effetti positivi sul Disturbo Bipolare e che il trattamento funziona meglio con l’uso contemporaneo anche di farmaci che servono principalmente a permettere il trattamento psicoterapeutico. Nel trattamento si prosegue con tecniche della Psicologia del Profondo che lavorano nel miglio modo possibile sulle difese e sulla frattura nell’emotività della persona tentando di ricucire gli strappi ed i vuoti che hanno lasciato un dislivello fra i moti eccitatori ed inibitori della personalità.

Hai delle perplessità?

Puoi fare una domanda...

Commenti

commenti