Chi Sono

Chi sono, un mio pensiero…

Penso che per poter lavorare al meglio come Psicologo o Psicoterapeuta Psicoanalitico ci sia bisogno di avvicinarsi a una parte più ampia delle persone considerando che esiste sempre una sofferenza di vita. Credo che la forma di questa sofferenza sì possa comprendere solo parlando ed esplorandola insieme.

A mio avviso i modelli di applicazione della psicologia clinica, della psicoterapia e della psicodiagnosi sono ancora in evoluzione; credo che esistano molte persone nella società che nonostante le necessità non hanno ancora potuto usufruire di servizi alla persona che siano di tipo psicologico o psicoterapeutico. Credo che nella maggior parte dei casi potersi avvicinare a determinate parti della mente non è semplice, non per tutti è valido qualsiasi approccio, non solo all’inizio del colloquio o di un incontro con un professionista della psiche ma soprattutto negli aspetti che portano i nostri pazienti ad avvicinarsi ad un incontro con noi. Ho sempre approcciato queste materie non solo con l’obiettivo di imparare ma con la curiosità volta a come funzionassero le cose interne e la possibilità di tentare di vedere come poter ottenere il meglio per la persona che avrei aiutato e che sto aiutando.

Menu